Bonus ristrutturazioni edilizie

ristrutturazioni

Ristrutturazioni edilizie: prorogato il bonus!
La legge di stabilità per il 2016 ha prorogato per un anno (cioè fino al 31 dicembre 2016) la possibilità di usufruire della maggiore detrazione Irpef (pari al 50% del costo sostenuto) per le spese sostenute ai fini delle ristrutturazioni immobiliari, confermando il limite massimo di spesa di 96.000 euro per unità immobiliare già previsto dalla normativa per gli anni precedenti. Dal 1° gennaio 2017, quindi, la detrazione tornerà alla misura ordinaria del 36% e con il limite di 48.000 euro per unità immobiliare (a meno che non avvenga un’ulteriore proroga, come avvenuto negli ultimi anni, che però ad oggi sembra abbastanza improbabile).
La legge di Stabilità per il 2016 ha inoltre prorogato la detrazione del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (classe A per i forni), finalizzati all’arredo di quelli immobili che sono oggetto di ristrutturazione edilizia. Per questi acquisti sono detraibili le spese sostenute, e debitamente documentate, dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2016. A prescindere da quale sia la somma spesa per i lavori di ristrutturazione, la detrazione va calcolata su un ammontare complessivo non superiore ad euro 10.000 e deve essere obbligatoriamente ripartita in 10 quote annuali di pari importo.
Qui sotto trovate il link diretto alla pagina dell’Agenzia delle Entrate contenente la guida al bonus ristrutturazioni, utile strumento per capire quali siano i lavori di ristrutturazione effettivamente ricompresi all’interno dell’agevolazione in esame.
http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Agenzia/Agenzia+comunica/Prodotti+editoriali/Guide+Fiscali/Agenzia+informa/pdf+guide+agenzia+informa/Guida_Ristrutturazioni_edilizie.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *